Non solo criptovaluta, la blockchain alla prova dei servizi Internet

Il 2018 sarà l’anno in cui la tecnologia dovrà dimostrare di essere efficace anche in ambiti che vanno oltre il bitcoin. Focus sull’erogazione di prestazioni peer-to-peer per superare le criticità legate alla protezione dei dati. L’analisi di Pasquale Di Gennaro.

Recentemente Big data e IA (intelligenza artificiale) hanno guadagnato un crescente interesse in quanti ne riconoscono l’enorme potenziale di innovazione. Ma tali tecnologie procurano anche preoccupazioni per i possibili effetti negativi sulla protezione dei dati personali dei singoli, e sulla concorrenza di mercato. Infatti, Big data e IA possono sì essere utilizzate per migliorare la comprensione da parte delle aziende dei propri clienti orientandoli nelle scelte, ma possono anche essere usate per influenzare e condizionare. D’altra parte, la concentrazione delle moli di dati necessarie ad alimentare Big Data e IA nei silos di una read more …